ANM, tensione con il sindacato USB a causa di uno striscione

211
ANM, tensione con il sindacato USB a causa di uno striscione
Condividi articolo:

Tensione ANM – USB per uno striscione contro la privatizzazione dell’azienda. Trattenuti in sede due sindacalisti.

di Luigi Maria Mormone – Nella giornata di ieri ci sono state forti tensioni davanti alla sede dell’ANM Napoli durante un’assemblea pubblica organizzata dal sindacato USB, tenutasi in concomitanza di un incontro con rappresentanti dell’azienda di trasporto napoletano. Al centro della polemica tra l’azienda e alcuni suoi dipendenti, uno striscione contro la temuta privatizzazione, che avrebbe causato il trattenimento di due sindacalisti nella sede dell’azienda, come riferito da una nota diffusa dall’USB. “Due sindacalisti colpevoli di aver esposto uno striscione contro la privatizzazione del trasporto pubblico locale -si legge nel comunicato- sono stati trattenuti contro la loro volontà in una delle stanze della sede. I lavoratori denunciano l’atteggiamento antidemocratico e antisindacale, assunto dell’azienda, dalla proprietà e dal Comune di Napoli contro la USB che da giorni manifesta la sua disapprovazione contro la privatizzazione di ANM”. Le tensioni sul fronte ANM sono dunque ancora all’ordine del giorno, andandosi ad aggiungere a quelle recenti sul piano di salvataggio dell’azienda, con lo stesso sindacato USB che per la giornata di domani ha proclamato uno sciopero generale.

Condividi articolo: