Futuro Remoto 2017: taglio del nastro giovedì 25 maggio

0
380
FUTURO REMOTO 2017 – “CONNESSIONI” – a Napoli, Piazza del Plebiscito da giovedì 25 al 28 maggio 2017 dalle ore 10.00 alle ore 22.00. INGRESSO GRATUITO

Giovedì 25 maggio il Presidente del CUR della Campania, Filippo de Rossi, darà il via alla cerimonia di apertura di #FuturoRemoto2017, al Villaggio della Scienza in Piazza del Plebiscito a Napoli. Si tratta di un viaggio tra scienza, tecnologia, innovazione, arte e cultura che coinvolgerà l’intera comunità scientifica del Paese. I protagonisti dell’evento saranno le imprese, le istituzioni politiche, l’Università, gli Enti di ricerca, le istituzioni culturali, le scuole e la cittadinanza. Interverranno il Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Napoli, Giuseppe Gaeta; il Presidente Nazionale di Legacoop, Mauro Lusetti; il Presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Massimo Inguscio; il Sindaco di Napoli, Luigi de Magistris; il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca; il Sottosegretario di Stato al Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, Vito De Filippo. Quest’anno il tema principale di Futuro Remoto 2017 sarà “Creare connessioni“, un’occasione particolare per far conoscere le innovazioni e le trasformazioni promosse dal nostro Paese e i risultati della ricerca in campo tecnologico e scientifico. In piazza ci saranno laboratori, conferenze, spettacoli di scienza e si affronteranno diverse tematiche. La manifestazione Futuro Remoto 2017 è dedicata al “creare connessioni”, cioè a potenziare il dialogo tra i soggetti che producono e promuovono cultura, a cooperare, ad alimentare la creatività, a sostenere la pace, a promuovere quella visione dello sharing che si desidera proporre come prospettiva per uno sviluppo sostenibile. Per le isole della nuova edizione sono stati scelti dodici temi:

  • Scienze della vita
  • Energia
  • Aerospazio
  • Chimica verde
  • Agrifood
  • Fabbrica intelligente
  • Patrimonio culturale
  • Mezzi e sistemi per la mobilità
  • Smart Communities
  • Design, creatività e Made in Italy
  • Ambienti di vita
  • Un mare di risorse

Per l’area Aerospazio L’Associazione AEROPOLIS sarà presente in un padiglione con NOVA Italia onlus, Presieduta da Vittorio Adelfi (nella foto in basso), dove saranno presentati i più innovativi ed evoluti droni presenti sul mercato italiano. Uno spazio dedicato al mondo dei droni, insieme Humanitas di Salerno (Corpo Internazionale di Pubblica Assistenza rappresentata dal Naples Chapter Major Commander ing. Massimiliano Canestro) e all’ Associazione Nazionale Protezione Civile della Polizia di Stato, con i patrocini delle fondazioni Cultura e Innovazione ed Adastra. Ingegneri e tecnici hanno effettuato delle dimostrazioni e pratica di assemblaggio, ma anche di volo simulato di un drone. Tecniche di acquisizione di immagini omnidirezionali a 360°, termiche, infrarossi, fotogrammetriche, di agricoltura di precisione, di calamità naturali.

Progetto N.O.V.A. Italia onlus “OFFICINA DRONI”

I DRONI, ovvero i SAPR (Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto), in questi ultimi anni, attraverso lo sviluppo di versioni dedicate all’utilizzo civile, sono entrate nelle nostre attività scientifiche, professionali ma anche ludiche. Un’indispensabile strumento per la ricerca scientifica e per svariate attività professionali, sia un’affascinate macchina volante alla portata di tutti che sollecita passioni, fantasie e genera grandi emozioni. La finalità dunque del Laboratorio “L’Officina dei Droni” è quella di avvicinare gli Studenti delle Scuole Medie Inferiori e Superiori a questa tecnologia con un percorso formativo (diversificato per livello scolastico) attraverso: – gli elementi base della Fisica dell’Aria che verranno esposti con un attività particolarmente interattiva e coadiuvata da una divertente sperimentazione; – i componenti e la tecnica di assemblaggio che permetterà agli allievi di realizzare un Drone; – l’abilità’al pilotagglo che verrà acquisita facendo esercitare gli allievi con un simulatore di volo realistico e collaudando poi il Drone assemblato; – l’utilizzo operativo dei SAPR illustrerà le potenzialità dei Droni in vari campi professionali. PASSIONE DRONE (11-13 anni, durata mini corso 8 ore) – (LA MIA MACCHINA VOLANTE (14-18 anni, durata mini corso 8 ore).